Come scegliere le misure delle vasche da bagno giuste per le tue esigenze

Come scegliere le misure delle vasche da bagno giuste per le tue esigenze
Consigli per il bagno Seo

La vasca da bagno...c’è chi la ama e chi invece può farne tranquillamente a meno, ma di sicuro stiamo parlando di uno di quegli elementi che, se scelti accuratamente, possono dare prestigio all’ambiente in cui sono inseriti. 

Il mercato ci offre tantissime soluzioni, dalle vasche da bagno angolari alle vasche freestanding, dai classici modelli ovali a quelli più moderni di forma rettangolare. 

Prima di scegliere la forma e lo stile, in ogni caso, dobbiamo aver presente quale sarà il progetto finale e quali sono gli spazia a nostra disposizione, per avere un bagno non solo esteticamente gradevole ma anche funzionale.

Come valutare le misure di una vasca da bagno?

Prima di acquistare una vasca da bagno, bisogna pensare a chi sarà destinato l’uso e a quale sarà la frequenza di utilizzo. In generale, più larga è la vasca, più confortevole sarà la permanenza al suo interno, soprattutto per un adulto.

Solitamente le dimensioni delle vasche sono variabili e possono avere una lunghezza compresa tra i 150 e i 190 cm. La larghezza invece è stimata tra i 70 e i 100 cm.

In base a queste misure - che, lo ricordiamo, sono puramente orientative -, dobbiamo conoscere quale sarà la disposizione dei sanitari e il loro ingombro. In particolare, se abbiamo un bagno rettangolare che si sviluppa principalmente sul verso della lunghezza, allora converrebbe inserire una vasca classica di forma ovale o rettangolare, così da dare maggior profondità all’ambiente.

Se invece abbiamo una stanza di forma quadrata, in questo caso possiamo optare per un modello angolare, che dona prestigio all’ambiente. La vasca angolare ha un ingombro che è spesso contraddistinto dal particolare design, ragion per cui è opportuno capire quali sono le possibilità di inserimento all’interno del bagno e quali sono gli spazi che restano fruibili dopo la sua installazione.

Vasche freestanding: quando le dimensioni sono influenzate dal design

Le vasche freestanding sono ritornate in auge, imponendosi sul mercato sia con linee vintage che con stili più asciutti e moderni. In questo caso, bisogna considerare attentamente la forma.

Spesso queste vasche hanno bordi asimmetrici, quindi più bassi da un lato e più alti dall’altro, oppure sono caratterizzate da una forma a imbuto.

Esistono anche vasche da bagno freestanding con forme futuristiche, più sinuose e ondulate. La vasca freestanding, proprio per la sua particolarità, ha bisogno di un angolo tutto suo. Sicuramente fa la sua figura nei bagni ampi, dove è possibile dedicare un posto anche rialzato. Se invece abbiamo un bagno di medie dimensioni, possiamo optare per un modello dalla linea netta e asciutta, così da offrire massima comodità di utilizzo.

Vuoi comprare una vasca da bagno online? Sfoglia il catalogo di Arcshop e scopri i modelli delle migliori marche, sconti esclusivi e tante idee per rendere il tuo bagno una piccola spa.