Come sfiatare il termoarredo?

Come sfiatare il termoarredo?
Consigli per il bagno Seo

Con l’approssimarsi delle stagioni più fredde è necessario sincerarsi del corretto funzionamento del sistema di riscaldamento di casa. In particolare, occorre effettuare l’operazione di sfiatamento di termosifoni e scaldasalviette (anche detti termoarredi).

Con questa operazione ci si assicura che le prestazioni siano sempre efficienti, oppure si ha il tempo di consultare un tecnico prima dell’arrivo del freddo. Effettuare questa semplice operazione, insieme a una manutenzione costante, ti proteggerà da danni più importanti che potrebbero comportare un notevole esborso economico.

Perché bisogna sfiatare il termoarredo?

Questa operazione è necessaria per far fuoriuscire dall’elemento l’aria in eccesso che si è formata all’interno durante il periodo di inattività.

Per mantenere performance sempre adeguate alle necessità di tutta la famiglia, è necessario effettuare la manutenzione dell’impianto di riscaldamento a partire dalla caldaia. Tale operazione deve essere effettuata da tecnici specializzati.

I controlli sono necessari per evitare che all’interno delle tubazioni si creino delle bolle d’aria che possono produrre rumore al loro interno e che impediscono al termoarredo di riscaldarsi correttamente.

Le bolle d’aria sono un insieme di anidride carbonica, gas, idrogeno e azoto, ossigeno, metano e vapore. Questa miscela crea delle bolle nel momento in cui si disperde l’acqua contenuta nel calorifero.

Un funzionamento ottimale permetterà di risparmiare gas con evidenti ripercussioni sulla bolletta.

Come sfiatare un termoarredo?

Sfiatare un termoarredo è un’operazione molto semplice, che si può fare anche in autonomia stando ben attenti a procurarsi poche cose per operare in tutta tranquillità.

Per prima cosa bisogna procurarsi un recipiente con il quale si raccoglierà l’acqua. Prima di iniziare questa operazione è necessario spegnere la caldaia. Utilizzare il rubinetto per far entrare l’acqua nella caldaia fino al raggiungimento di 2,5 bar.

Recarsi in bagno, aprire lentamente il rubinetto presente nella parte superiore del termoarredo e far uscire l’acqua avendo cura di raccoglierla nel recipiente. Lo sfiato deve essere fatto per tutti gli elementi presenti in casa.

Chiudere il rubinetto della caldaia e far scendere la pressione a 1 bar, proprio servendosi della valvola di sfiato di un termosifone. Una volta terminata l’operazione, riaccendere la caldaia.

Scegli i migliori termoarredi online e acquistali con pochi e semplici clic su Arcshop.