Consigli per scegliere la vasca da bagno: classica o idromassaggio?

Consigli per scegliere la vasca da bagno: classica o idromassaggio?
Consigli per il bagno arcshop

La vasca da bagno ha sempre il suo fascino: nonostante spesso negli appartamenti di città le si preferisce la doccia (specie se si ha un bagno di dimensioni ridotte o si ha poco tempo per provvedere all'igiene quotidiana o ancora si vuole risparmiare acqua), è sempre presente nelle spa e negli alberghi di lusso, poiché evoca subito un senso di benessere e di “coccola” per la persona.

Già la posizione che si assume nella vasca (seduta o semidistesa) e il fatto di poter osservare l’acqua che si increspa genera un effetto calmante che è totalmente opposto a quello energizzante dei getti della doccia, tanto che un bagno rilassante è la soluzione migliore per alleviare i problemi di insonnia.

Premesso che in media una vasca da bagno dura una ventina d’anni, c’è da dire che però non tutte le vasche sono uguali.

Materiali per le Vasche da Bagno

Rispetto al passato, le vasche da bagno presentano una maggiore scelta per i materiali, che possono essere sia tradizionali, sia altamente tecnologici:

Metacrilato o acrilico, materiale plastico ricavato dal petrolio.  E’ di solito la prima scelta, poiché è un materiale isolante per il rumore, mantiene meglio il calore, è più leggero dell’acciaio e si pulisce facilmente.

  • In acciaio smaltato, ricco di carbone e materiali ferrosi.
  • In legno, marmo (scelto specialmente per le vasche da bagno piccole) o vetro.
  • In materiali innovativi come il corian, il quarrycast ed il tecnopolimero Nouvel.

Le vasche poi sono di diversi tipi che spaziano dal tipo classico all'idromassaggio: vediamone qui alcuni.

Vasca da Bagno Piccola

Se le dimensioni del bagno sono ridotte, non bisogna per forza rinunciare a priori alla vasca a vantaggio del box doccia.  Queste vasche da bagno sono meno lunghe di quelle tradizionali (la lunghezza varia dai 160 cm ai 120 cm e anche meno), ma non hanno nulla da invidiare per comodità e design a quelle tradizionali.

Le forme possono spaziare da quadrata ad ovale, da angolare a rotonde e anche asimmetriche. Le vasche piccole possono essere delle vere e proprie vasca a sedere, cioè con una parte del fondo rialzata che funga da seduta. Hanno un elevato design rispetto alle vasche classiche.

Vasca da Bagno Angolare

Si può sfruttare un angolo cieco del bagno, sia esso sul lato destro o sul lato sinistro rispetto alla porta, creando su misura una vasca angolare, che possa rendere ancora più piacevole l’esperienza del bagno. Il materiale scelto di solito per questo tipo di vasche è l’acrilico, poiché è più leggero e ha una maggiore durata nel tempo ed il colore solitamente più scelto è il bianco, ma è possibile averla anche in colori diversi.

Le vasche angolari sono delle vere e proprie vasca a sedere, cioè con una parte del fondo rialzata che funga da seduta, sia ad essere progettata come vasca/doccia, cioè un  modello combinato che unisce entrambe le funzioni in un solo elemento.

Hanno un elevato design rispetto alle vasche classiche. Sono indicate per i bagni di medie dimensioni e si installano lungo due pareti.

Vasca da Bagno con Idromassaggio

Sono vasche dotate di bocchette (orientabili o fisse) che permettono la fuoriuscita di bolle d’aria per creare il massaggio. Il materiale scelto per le vasche idromassaggio è sempre per l’interno il metacrilato, perché è il materiale maggiormente malleabile in fase di realizzazione dei tagli necessari per le bocchette d'aria.

Vasca da bagno indipendente o freestanding

Queste vasche possono essere rotonde, ovali, squadrate o di forma irregolare e hanno il vantaggio di essere più piccole rispetto a quelle tradizionali lunghe 1,80 metri. Rispetto ai sanitari tradizionali, le vasche freestanding hanno un design più minimal e contemporaneo, dal forte impatto estetico: migliorano perciò il design della stanza al pari di una adeguata rubinetteria, tinteggiatura o scegliendo il più adatto fra i termoarredi.

La particolarità di queste vasche è quella di non essere incassata al muro e di essere indipendente, perciò si può collocare anche al centro della stanza. Tuttavia ci sono alcuni accorgimenti da seguire con questo tipo di vasca, come evitare di installarla in un bagno piccolo (poiché farebbe sembrare tutto ancora più angusto), va abbinata a piastrelle e sanitari che la esaltino (altrimenti stonerà), ha dei costi più alti rispetto agli altri tipi di vasche e se si pone al centro stanza non può essere usata per la doccia.

Sono ideali per i bagni di grandi dimensioni.

Vasca Tradizionale o Classica?

E’ di forma rettangolare, ma le sue misure standard la rendono accessibile solo a chi possiede un bagno grande; molto in auge in passato, a causa delle dimensioni è un modello a cui spesso si preferiscono le vasche piccole, le freestandign o l’idromassaggio.

Quali sono le misure della vasca da bagno?

Le dimensioni delle vasche da bagno variano tra 70 ed 85 cm di larghezza, tra 120 e 180 cm di lunghezza e tra 50 e 65 cm di l'altezza. Generalmente la vasca tradizionale è di forma rettangolare ed ha le misure più ampie rispetto alle altre (70x180 cm, ma esistono anche modelli più piccoli da 170 o 160 cm), con un altezza di circa 55 cm; la vasca da bagno piccola ha delle dimensioni di circa 65x120 cm; le vasche indipendenti possono essere larghe fino a 180 cm. Perciò è fondamentale avere ben presenti le misure del proprio bagno per poter scegliere la soluzione più adatta.

Articoli correlati