Salta al contenuto
Termoarredo bagno, come sceglierlo

Termoarredo bagno, come sceglierlo

on

Nei mesi invernali si sente maggiormente l’esigenza di mantenere la casa calda ed il bagno non fa certo eccezione! Per questo, al posto dei tradizionali termosifoni, si stanno diffondendo sempre più spesso i termoarredi: caloriferi gradevoli esteticamente e che riscaldano l’ambiente, pur essendo poco ingombranti. In questo articolo vi daremo qualche spunto per scegliere il perfetto termoarredo per il vostro bagno.

Come scegliere e dove posizionare il termoarredo

Nato come elemento usato esclusivamente nelle terme, nei centri estetici o negli hotel di lusso, il termoarredo è diventato nel tempo una soluzione accessibile a tutti. Scegliere il termoarredo per il bagno non è scontato. Per questo motivo c'è bisogno di capire quale risultato finale si vuole ottenere valutando alcuni aspetti:

  • La scelta di materiali (i più usati restano però gli acciai inox, satinato e lucido, il carbonio, titanio, alluminio verniciato e il titanio, fino a quelli personalizzati con finiture in effetto simil-pelle).
  • La scelta dei colori, incluse le varie tinte di grigio e bianco ed ovviamente il nero.
  • Le varie forme, dalle più classiche a quelle più di design, proprio come questo.
  • La funzionalità (mai sottovalutarla!).

Il termoarredo può essere integrato ad ogni stile di arredamento, non solo valorizzandolo, ma anche rendendo calde sia stanze molto piccole che di grandi dimensioni.

Le tipologie fondamentali di termoarredo sono due in base alla funzione:

  • Il termoarredo ad acqua, collegato cioè a collettori e tubi radianti all'interno dei quali passa l’acqua e si collega al riscaldamento.
  • Il termoarredo elettrico o a corrente, ossia collegato ad una presa di corrente nel caso in cui non si possa collegare ad un impianto di riscaldamento.

L’ideale sarebbe una disposizione orizzontale del termoarredo, soprattutto se il bagno è grande.

Se il bagno, invece, è di medie o piccole dimensioni il posizionamento più corretto è quello in verticale e sopra il bidet. Ottimo se si vole usare il termoarredo anche come scalda salviette.

Come smontare il termoarredo bagno

Se il termoarredo ad acqua sostituisce un calorifero preesistente, la procedura non è molto complessa, poiché gli allacciamenti delle tubature sono già a vista:

  • Occorre chiudere dapprima il rubinetto principale dell’abitazione per rimuovere il vecchio termosifone. Se l’abitazione non è una costruzione recente, potrebbe non esserci un rubinetto principale, perciò in quel caso vanno chiusi tutti i rubinetti e spenta la caldaia. Questo passaggio è fondamentale per evitare scottature accidentali.
  • Verificare che gli allacci siano compatibili con il nuovo termoarredo. In caso positivo, si posiziona il termoarredo al posto del calorifero. In caso contrario, non bisogna correre il rischio di danneggiare termoarredo o tubature. Qui, quindi, occorre contattare un idraulico o un tecnico specializzato per sostituire gli allacci e montarlo correttamente.
  • Il termoarredo è posizionato ed allacciato al circuito idraulico. Dopo questa fase, si deve testare riaprendo il rubinetto centrale o riattivando la caldaia per far fluire l’acqua calda all'interno del termoarredo.
  • Se l’acqua fluisce e defluisce, il termoarredo si scalderà dopo alcuni secondi, producendo calore.
  • Se invece non dovesse scaldarsi, occorre ricontrollare i collegamenti alle tubature e che non ci siano perdite dovute all’intervento. La presenza di un idraulico o un tecnico specializzato durante questa operazione farà in modo che tutto funzioni perfettamente.

Quali accessori servono per un termoarredo

Gli accessori per montare radiatori e termoarredi giocano un ruolo fondamentale. Se questi ultimi sono scadenti o non conformi, possono pregiudicare il funzionamento di un radiatore di ottima qualità, facendolo percepire erroneamente come rotto o scadente.

Fra gli accessori fondamentali ci sono:

  • Guarnizioni.
  • Adattatori.
  • Detentori (per regolare il circuito di ritorno).
  • Valvola termostatizzabile. Nello specifico, regola l’afflusso di acqua ed è perciò responsabile del calore emesso dal termoarredo e della sua regolazione. Deve essere tassativamente realizzata rispettando le normative vigenti proprio per evitare che i termoarredi non scaldino, che le valvole siano rumorose, o che la temperatura dell’acqua sia troppo calda o fredda.

L’attenzione agli accessori di qualità permetterà quindi di scegliere il termoarredo per il bagno adatto alle tue esigenze.

Quanto costano gli accessori ed i termoarredi?

Sei pronto a scegliere il termoarredo per il bagno? Bene! Sul nostro shop on line troverai non solo termoarredi disponibili in diverse forme, colori, wattaggio e fasce di prezzo, ma anche accessori di qualità per poter ammobiliare fin nel dettaglio il tuo bagno. Se vuoi informazioni sui nostri termoarredi e accessori per il tuo bagno moderno o sugli altri nostri prodotti.

Related Posts

Arredare il bagno con stile: scegliere i mobili da bagno più adatti alla tua casa
June 25, 2024
Arredare il bagno con stile: scegliere i mobili da bagno più adatti alla tua casa

Drawer Title
Prodotti Simili